Una buona notizia per i ghiacci della Groenlandia

I ghiacciai della Groenlandia sono in lento, ma in continuo movimento verso il mare Artico.

Il riscaldamento globale ha accelerato lo scioglimento dei ghiacci e fino ad oggi si riteneva che la loro velocità fosse in ulteriore aumento, ma una nuova ricerca ha mostrato un rallentamento della velocità con cui i ghiacciai della Groenlandia occidentale raggiungono il mare.

Questa è ovviamente anche una buona notizia per l’ innalzamento del livello del mare; infatti le acque marine tendono a sciogliere e a erodere il ghiaccio della Groenlandia e questa è una delle principale cause dall’ aumento del livello dei mare.

Andrew Tedstone , glaciologo dell’ Università di Edimburgo e autore della ricerca pubblicata su Nature il 29 ottobre, ha dichiarato: “I nostri ultimi risultati mostrano che un ampio settore della calotta glaciale della Groenlandia che termina nelle acque oceaniche  ha subito un rallentamento nel corso dell’ultimo decennio nonostante il riscaldamento globale.  Questo ci suggerisce che un aumento dello scioglimento dei ghiacciai non provoca necessariamente un’ accelerazione dei ghiacci verso l’ oceano.”

Misurare il tasso di fusione e il movimento della calotta glaciale aiuta gli scienziati a capire quanto aumentare il livello degli oceani nei prossimi decenni; infatti secondo diversi si pensa che se tutti i ghiacciai della Groenlandia si dovessero sciogliere i livelli del mare aumenterebbero di ben 7 metri!

I ghiacciai della Groenlandia si stanno sciogliendo a causa del riscaldamento globale e, fino a poco tempo fa, gli scienziati ritenevano che l’ acqua andasse a lubrificare lo stato roccia nei pressi della base del ghiacciaio aumentando la velocità del suo moto; invece le ultime ricerche hanno messo in luce come questo processo sia stagionale e dopo l’ estate questo effetto cessa quasi completamente e si ha persino un rallentamento dei ghiacciai.

I ricercatori, usando le immagini prodotte dai satelliti Landsat, hanno preso i dati dal 1985 al 2014 per i ghiacciai della calotta sud occidentale dimostrando che c’ è stato un netto rallentamento del moto dei ghiacciai come possiamo osservare dalle immagini poste qui sotto.

In blu sono colorate le zone dove c’ è stato un rallentamento dei ghiacci nel periodo 2007-2014 rispetto al periodo 1985-1994. Viceversa in rosso sono le zone dove si è registrata un’ accelerazione.

 

greenland_tm5_2007_2014transects_chart_1985-2013

 

 

 

Precedente ultima settimana, sopra media tirannico Successivo Le masse d' aria fredda che possono interessare l' Italia