Resoconto dei terremoti italiani di novembre 2015

In base dati raccolti nel database di ISIDE, nello scorso mese di novembre, la rete di monitoraggio dell’ INGV ha registrato 1030 terremoti (una media di circa 34 sismi al giorno) , un numero simile a quello del precedente mese di ottobre (1012).

In particolare sono stati registrati:

289 terremoti di magnitudo compresa tra 0.0 e 1.0

647 terremoti di magnitudo compresa tra 1.1 e 2.0

78 terremoti di magnitudo compresa tra 2.1 e 3.0

15 terremoti di magnitudo compresa tra 3.1 e 4.0

0 terremoti di magnitudo maggiore di 4.0

terremoti novembre

Il sisma più intenso è stato un terremoto di magnitudo 3.8, con ipocentro a 11km, che si è verificato il 6 novembre al confine tra il piemonte e la Francia, in territorio francese, comunque è stato avvertito localmente sia nel torinese che nel cuneese.

ems

Altre scosse, avvenute in Grecia, sono state ben avvertite in tutto il sud Italia, la scossa principale del 17 novembre è stata di magnitudo 6,5 della scala Richter con ipocentro superficiale a 10km.
Oltre a questa ci sono state altre diverse scosse di assestamento di magnitudo maggiore di 4.5.

mcs

 

NB1 Sono stati considerati i terremoti registrati da ISIDE e che si sono verificati nell’ area geografica compresa tra i 35° e 48° di latitudine e i 6° e 18° di longitudine. Alcuni deboli terremoti di magnitudo minore di 2 potrebbero essere non stati rilevati dalla rete di ISIDE.

NB2 I dati hanno solo valore statistico e non possono essere usati per alcuna predizione di futuri terremoti

Precedente La tempesta Desmond colpisce la Gran Bretagna: una vittima, piogge record e venti fino a 210km/h! Successivo le anomalie termiche dell'ultima settimana