Nuove perturbazioni atlantiche in arrivo, poi probabile fase artica in Europa…

Situazione attuale

Analizzando l’ emisferica attuale, possiamo come attualmente un Vortice Polare disturbato dall’ azione contemporanea di due promontori anticiclonici, uno posizionato sugli USA occidentale, mentre l’ altro è posizionato sulla Russia; tutto questo causa uno sbilanciamento di un lobo del vortice nel nord Atlantico che comporta un’ afflusso delle perturbazioni atlantiche verso l’ Europa occidentale e verso l’ Italia.

ECH1-0

Previsioni meteo per i prossimi giorni

Nelle prossime ore la saccatura in quota ad ovest dell’ Italia traslerà verso est portando un nuovo peggioramento prima sul versante tirrenico in spostamento sul il versante adriatico, si tratterà di fenomeni per lo più deboli e moderati, con precipitazioni più intense sulle coste tirreniche della Calabria e della Campania.

 

gfs-0-6

Al suolo si formerà un minimo sul versante tirrenico sulle coste della toscana che si sposterà verso est/sud-est.

nmm-2-17-0

Piogge previste per domani 6 gennaio dal modello del LAMMA su dati ECMWF risoluzione 3Km.

pcp24hz1_web_3

Nella mattinata del 7 gennaio avremo una rimonta di un debole promontorio anticiclonico da ovest con tempo in graduale miglioramento su quasi tutta la penisola, solo all’ estremo sud saranno possibili residue precipitazioni, in particolar modo lungo le coste del versante tirrenico.

Una perturbazione si addosserà a nord delle Alpi con nevicate, anche intense, sui versanti esteri, locali sfondamenti sulla Valle d’ Aosta.

nmm-2-45-0

Nella serata del 7 avremo un nuovo blando peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni tirreniche con rotazione delle correnti nei bassi strati da NW a W, in questa fase ci attendiamo fenomeni molto deboli sul versante tirrenico.

Rotazione dei venti da NW a W a 975hpa nella serata del 7 gennaio.
Rotazione dei venti da NW a W-SW a 975hpa nella serata del 7 gennaio.
Piogge e nevicate previste per la serata del 7 gennaio
Piogge e nevicate previste per la serata del 7 gennaio

Questa instabilità continuerà anche nella giornata dell’ 8 e del 9 gennaio quando le correnti in quota tenderanno a ruotare da NW a W con fenomeni più probabili sugli appennini per effetto stau, si tratterà di fenomeni deboli e sparsi non avendo una circolazione ciclonica.

nmm-35-74-0

Nella serata del 9 gennaio sarà in arrivo una nuova saccatura da ovest, con peggioramento del tempo sul versante tirrenico e al nord, al momento le correnti in quota da SW sembrano sfavorevoli per il Piemonte che dovrebbe restare in ombra pluviometrica.

In base agli aggiornamenti attuali, le nevicate sulle Alpi saranno a quote medio-alte per il periodo.

gfs-0-102

Su scala emisferica osserviamo movimenti interessanti con l’ elevazione verso nord di un promontorio anticiclonico in quota ad ovest di questa saccatura.

Questi movimenti apriranno la probabile fase artica sull’ Europa.

gfsnh-0-120

Tendenza meteo per i prossimi 10 giorni

Per i giorni successivi il promontorio di cui ho parlato sopra tenderà a muoversi verso il sud della Groenlandia, questo causerà una discesa di aria artico marittima verso l’ Europa centrale.

In questa fase la nostra penisola non sarà direttamente colpita dall’ irruzione artica che tenderà a restare oltralpe.

EDH1-168

 

Per i successi giorni la tendenza è più incerta, soprattutto nell’ area cruciale del nord Atlantico, come possiamo anche vedere da questa mappa.

EEH1-192

Le mappe probabilistiche indicano uno spostamento del promontorio verso l’ UK con l’ irruzione artica che potrebbe interessare anche l’ Italia.

EDH1-240

La mappa qui sotto rappresenta la possibilità di avere temperature inferiori agli 0°C a 850hpa (1400m circa) secondo le ensemble del modello americano GFS.

gensprob-27-240

Invece è meno probabile, al momento, che saremo raggiunti da aria molto fredda con isoterme inferiori ai -5°C a 850hpa se non sul nord Italia e versante adriatico.

gensprob-28-240

 

Precedente si placano in Europa le anomalie termiche Successivo La gravità rivela i fondali oceanici