Il ciclo dell’ acqua

Vista dallo spazio, una delle caratteristiche più sorprendenti del nostro pianeta è l’acqua, presente in entrambe le forme liquida e solida, che ricopre circa il 75% della superficie terrestre.
Prove geologiche suggeriscono che grandi quantità di acqua scorrevano sulla Terra già 3,8 miliardi di anni fa.
La maggioranza degli scienziati ritiene che l’ acqua si sia formato a seguito delle emissioni gassose degli antichi vulcani, anche se non è esclusa l’ ipotesi secondo l’ acqua sia arrivata trasportata dalle comete che hanno bombardato la Terra per milioni di anni.

 Vista dallo Spazio dell' oceano Pacifico
Vista dallo Spazio dell’ oceano Pacifico

acqua ovunque!

L’acqua è praticamente ovunque sulla Terra si trova nell’ atmosfera, sulla superficie e nel sottosuolo terrestre.

Inoltre, è l’unica sostanza nota che può esistere in natura sia come un gas, un liquido, solido e nel relativamente piccolo range di temperature e pressione che si trova sulla Terra.

in una foto le 3 fasi dell' acqua.
in una foto le 3 fasi dell’ acqua.

In totale, il contenuto d’acqua della Terra è pari a circa 1,39 miliardi chilometri cubi, di cui la stragrande maggioranza la si ritrova negli oceani (96,5%).

Per il resto, circa il 1,7% è sotto forma di ghiaccio nelle calotte polari, i ghiacciai e nevi perenni, e un altro 1,7% rappresenta le acque dolci (acque sotterranee, laghi, fiumi, torrenti)
Solo un millesimo dell’ 1% dell’acqua sulla Terra esiste sotto forma di vapore acqueo nell’atmosfera.

Nonostante la sua piccola quantità, questo vapore d’acqua ha una grande influenza sul pianeta; infatti è un potente gas a effetto serra, ed è uno dei principali motori del tempo atmosferico e del clima terrestre.

Immagine satellitare del vapore acqueo atmosferico
Immagine satellitare del vapore acqueo atmosferico

Il lungo viaggio dell’ acqua

Il ciclo dell’ acqua, o ciclo idrologico, rappresenta il lungo viaggio delle molecole d’ acqua dall’ superficie terrestre all’ atmosfera e viceversa.
Questo ciclo è alimentato dall’ energia del Sole e dagli scambi di calore tra la superficie terrestre e l’ atmosfera e gli oceani.

Ciclo dell' acqua
Ciclo dell’ acqua

Gli studi hanno rivelato che l’evaporazione degli oceani, mari, laghi e fiumi fornisce all’ atmosfera il 90% del vapore acque, invece il restante 10% viene rilasciato per la maggior parte delle piante per evapotraspirazione; infatti le piante assorbono l’ acqua dalle radici e lo rilasciano in atmosfera attraverso piccoli fori sulle foglie.
Una piccolissima parte del vapore acqueo atmosferico viene per sublimazione dei ghiacciai.

L’ acqua che entra nella bassa atmosfera, viene portata verso gli strati superiori da correnti ascensionali, dove l’ aria è piu fredda e mentre risale, se ci sono le condizioni adatte, condensa in nubi e da qui l’ acqua può tornare sulla superficie terrestre come pioggia o neve.
Quando le precipitazioni arrivano al suolo si chiude il ciclo, l’ acqua può seguire vari percorsi, in parte rievapora tornando in atmosfera, oppure può penetrare nel sottosuolo, entrare nel circolo di un fiume o, nel caso di precipitazioni nevose, può contribuire alla formazione dei ghiacciai.

rain

Precedente Anno da record per i cicloni tropicali Successivo Forti temporali tra Sardegna e Corsica, qual è il motivo?