Fotografata per la prima volta la nascita di un Pianeta!

Per la prima volta in assoluto, gli astronomi hanno osservato direttamente le prime fasi della nascita di un pianeta.

Un gruppo di ricercatori ha fotografato un pianeta gassoso in formazione intorno ad una giovane stella chiamata LkCa 15 che si trova a circa 450 anni luce dalla Terra.

Stephanie Sallum, autrice dello studio, ha dichiarato:” E ‘eccitante, perché è la prima volta che siamo stati in grado di osservare le immagini di un pianeta in formazione e questo ci permetterà in futuro di capire in modo dettagliato tutte le fasi della formazione di un pianeta”.

Il sistema LkCa 15 è dotato di un grande disco di polveri e gas che circondano una stella simile al sole che si è formata “solo” 2 milioni di anni.
Questi dischi circumstellari circondano comunemente stelle appena nate e forniscono il materiale che andrà poi a formare i pianeti.

In effetti in alcuni studi, precedenti a quello di Sallum, si erano già osservati “buchi” all’ interno di alcuni dischi circumstellari, segno della formazione di un pianeta.

Nel 2012 era stato individuato uno di questi buchi nel sistema LkCa 15 ad una distanza di circa 16 unità astronomiche (UA) dalla stella.
(Una UA corrisponde alla distanza della Terra al Sole, circa 150 milioni di chilometri).

Per saperne di più, Sallum e i suoi colleghi hanno osservato LkCa 15 utilizzando il Large Binocular Telescope (LBT) nel sud-est dell’ Arizona.

Il team ha confermato l’esistenza del pianeta LkCa 15b osservando i fotoni H-alpha emessi, in seguito altre osservazioni con l’ LBT hanno rivelato la presenza di un altro pianeta neonato LkCa 15c presente nel disco e ci sono indizi dell’ esistenza di un altro pianeta in formazione (LkCa 15d) come riportato nello studio pubblicato il 18 novembre sulla rivista scientifica Nature.

170922488-090cfd94-9221-425d-a724-2330f718222f

La ricercatrice Sallum ha poi dichiarato: “Questa è la prima volta che siamo stati in grado di collegare un pianeta in formazione ad un buco in un disco protoplanetario.”

La nuova tecnologia utilizzata da Sallum e il suo team potrebbero portare alla scoperta di molti altri pianeti extrasolari in formazione, permettendo agli astronomi di imparare molto di più sulla distribuzione e sulla nascita dei pianeti.

Fonti e materiali per l’ articolo:

http://www.space.com/31146-alien-planet-formation-photographed.html

http://www.lescienze.it/news/2015/11/20/news/prima_foto_pianeta_il_formazione-2853746/

Precedente alta pressione super star, quando un cambiamento? Successivo Il devastante Uragano Galveston del 1900